Al visitatore.

Non troverai tanti pesci presi, qui.

 

Per un lungo periodo di tempo non ho mai voluto fotografare i pesci pescati. Ero più che contento di prestarli ai compagni di pesca per le loro fotografie ma non mi piaceva l’idea di quella splendida creatura morta e inerte nella foto. Così ho solo ricordi (mie e degli amici) di belle catture. Come quella che ora rimpiango, di uno spettacoloso dentice (Dentex dentex) di 13.2 kg preso in Sardegna. O, insieme ad un amico, di un mazzo di 14 dentici con un esemplare di più di 10 chili in mezzo. Mi ricordo come fosse ieri il cavetto d’acciaio riempito dai pesci tenuto alto contro il sole calante alla fine di una meravigliosa lunga giornata.

Ho cominciato a scattare fotografie quando ho cominciato a realizzare che quanto stavo vedendo in acqua non era eterno. E che avrei potuto non vedere più in quelle acque quel pesce meraviglioso. Nel Mediterraneo, regolarmente, anno dopo anno, ho visto un quarto del pesce che vedevo l’anno precedente. Era spaventoso. Così ho cominciato a scattare fotografie per aiutarmi a ricordare quello che una volta era e forse non sarà mai più. Triste ma vero.

Così qui troverai più una serie di incontri che una galleria di pesci ammazzati.

Naturalmente, troverai anche quello!

Chiudi